Olà,

TRASFERIRSI A MINORCA

INDIRIZZATO A COLORO CHE STANNO PENSANDO DI TRASFERIRSI A MINORCA IN CERCA DI OPPORTUNITÀ

 

    PREMESSA

Ci permettiamo di fare alcune premesse basilari.

1)        Minorca non è terra di conquista, da qui sono già passati tutti: dai fenici agli arabi, dai romani agli   Inglesi passando per Francesi e pirati ed ultimi gli Spagnoli.  Ognuno di questi “visitatori” ha portato via qualche cosa e lasciato altrettanto è quindi una mera illusione pensare di venire sull’ isola ad insegnare o pontificare chissà quali novità o tecnologie.

2)      Chi ha pensato di trasferirsi nella nostra piccola isola deve innanzitutto pensare che qui siamo graditi “ospiti” e null’ altro. Il rispetto degli usi e delle tradizioni locali vanno interpretate con molta umiltà.

3)      A Minorca la lingua ufficiale è il Catalano anche se i locali tra loro parlano una sua derivazione che è il “Minorchino”, naturalmente lo Spagnolo è largamente diffuso così come l’Inglese.  Per questo motivo consigliamo vivamente di imparare od approfondire  lo studio di Spagnolo ed  inglese per potersi relazionare con i locali e con gli eventuali clienti.

Tutto ciò che sopra premesso non è sicuramente formulato per dissuadere coloro che hanno deciso di scegliere Minorca come futura sede abitativa per una nuova vita ma unicamente allo scopo di evitare ad alcuni di compiere errori che potrebbero verificarsi senza una adeguata preparazione al trasferimento.

Come abbiamo detto a Minorca non manca nulla e nulla si può inventare di nuovo, detto ciò, però, riteniamo che l’ arrivo di  imprenditori capaci e competenti potrebbe contribuire ad una diversificazione dell’ offerta  utile all’ innalzamento del targhet che l’italianità sa dare.

QUALI SONO, SECONDO NOI, LE ATTIVITÀ CHE SI POSSONO INTRAPRENDERE A MINORCA CON UNA BUONA POSSIBILITÀ DI RIUSCITA.

Inutile dire che l’ inizio di qualsiasi attività necessita di capitali ed inoltre si dovrà considerare che il primo anno di apertura non darà sicuramente reddito ma si dovrà aspettare di essere conosciuti e dimostrare la propria serietà e professionalità prima di poter raccogliere i primi frutti.

Si dovranno inoltre considerare le due scelte importanti riguardanti l’ ubicazione dell’ attività: nelle città o nelle “Urbanizzazioni”.

Nelle prime la prospettiva di lavoro è di 12 mesi lavorando sia con i turisti che con i residenti di Minorca siano essi Minorchini o stranieri trasferiti, in questo caso si dovrà risolvere il problema della lingua (il Minorchino) oltre che le lingue basi: Spagnolo e Inglese e della diffidenza dei locali per tutto ciò che non è autoctono.

Nella seconda la prospettiva di lavoro è di circa 4/5 mesi estivi, ci si dirige unicamente (o quasi) ai turisti,  il lavoro è molto più intenso e concentrato in pochi mesi, in questo caso si supera la diffidenza locale e lo spagnolo e l’ inglese sono sufficienti per poter lavorare.

In questo caso la redditività di questi mesi deve essere molto alta per poter affrontare un inverno senza lavoro.

Ciò premesso ci cimenteremo nella formulazione di un piccolo elenco di ciò che noi consideriamo “fattibile”.

1)      Parrucchiera ed estetista professionista

2)      Pizzaiolo esperto sia come dipendente che come imprenditore

3)      Addetto alle manutenzioni con esperienza provata che voglia aprire una propria impresa

4)       Coltivatore diretto con capitali sufficienti per organizzare una produzione propria.

5)      Maestri pasticceri e gelatai per gelaterie, pasticcerie, caffetterie e sale da the

6)      Noleggiatori di unità ricreative (biciclette, moto, risciò elettrici ed altro)

7)      Ristoratori

8)      Informatici ed esperti in diffusione segnali wifi

Queste sono solo alcune delle opportunità che Minorca offre, sicuramente sono molte di più e per ampliare questo elenco ci affidiamo alla fantasia dei nostri connazionali. Ogni suggerimento sarà gradito!!!

INTERVISTA DI ALESSANDRO CASTAGNA A PAOLO BIANCHI (da visionare con attenzione per evitare equivoci !!! )

https://www.youtube.com/watch?v=VuiIBXNjZv8

Sottolineando che quello delle consulenze (pur illudendoci di offrire un servizio  sociale)  è per noi un' attività lavorativa e quindi NON gratuita.

A seguito l' elenco dei nostri tipi di consuleneze:

1) Consulenza veloce per e-mail

2) Consulenza Orientativa

3) Consulenza Argento per i pensionati

4) Consulenza + 1

5) Consulenza plus